Trento – Presidio dei lavoratori interinali di “Ricicla Trentino”

Questa mattina si è svolto un presidio itinerante nel centro di Trento organizzato da Adl Cobas, con il supporto del Cs Bruno, per portare a conoscenza della cittadinanza trentina la situazione occupazionale dei lavoratori assunti dall’agenzia interinale “Gi Group” ed impiegati all’interno dell’impianto di trattamento dei rifiuti di “Ricicla Trentino”

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Continua a leggere

Comunicato sindacale congiunto ADL COBAS SI COBAS sulla vertenza FEDEX-TNT

Milano, 30 Maggio 2018 COMUNICATO SINDACALE CONGIUNTO In data 15 maggio abbiamo inviato un comunicato a Fedex/TNT nel quale abbiamo chiesto garanzie di lavoro e reddito per tutte le lavoratrici e i lavoratori che sono interessati dall’operazione di acquisto di TNT da parte di Fedex e che ha prodotto l’intenzione

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Continua a leggere

Verona – Il caporalato c’è anche nella logistica agroalimentare

Il caporalato è un fenomeno che associamo immediatamente al settore dell’agricoltura. Negli ultimi anni sono fortunatamente diventate di dominio pubblico e di conseguenza denunciate le massacranti e schiavistiche condizioni lavorative degli operai agricoli dell’Agro Pontino o di Rosarno. La settimana scorsa poi sono stati arrestati in provincia di Padova i

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Continua a leggere

VERONA. PERQUISITA QUESTA MATTINA L’ABITAZIONE DI ROBERTO MALESANI, COORDINATORE DI VERONA. GRAVISSIMO TENTATIVO DI INTIMIDAZIONE VERSO ADL COBAS

Questa mattina i carabinieri di Villafranca Veronese, accompagnati dal PM Alberto Sergi della Procura di Verona, si sono presentati alle 8 di mattina presso l’abitazione di Roberto Malesani, coordinatore e portavoce di Adl Cobas di Verona e Vicenza, per dare seguito ad una perquisizione domiciliare alla ricerca di materiale cartaceo

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Continua a leggere

Tocca uno, tocca tutti. È ora di scioperare!

Tocca uno, tocca tutti. È ora di scioperare! Ci riferiamo al fatto che togliere diritti agli attuali dipendenti dei centri per l’impiego, nei termini di insicurezza rispetto al proprio posto di lavoro, di incertezza nel continuare a percepire il salario accessorio deve essere vissuto come un attacco all’intero corpo dei

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Continua a leggere