Diritti e dignita’ per i lavoratori Ant / Cattel in sciopero da due giorni

Dopo mesi e mesi di estenuante trattativa da ieri, 14.02.2019, i lavoratori dei magazzini Cattel sono in sciopero, sciopero che proseguirà anche oggi alla luce delle mancate risposte da parte aziendale.
Da mesi e mesi abbiamo avanzato delle richieste ad Ant Distribuzione per il riconoscimento di migliori condizioni economiche e lavorative nei cantieri di Cattel. Abbiamo aspettato, dando fiducia all’azienda, perché ci dicevano che tutti i problemi sarebbero stati risolti con il trasferimento nel nuovo magazzino di Noventa.
Addirittura nel mese di gennaio 2019, la Società ha riconosciuto un piccolo bonus ai lavoratori di Noventa (50 euro) escludendo i lavoratori di Casale sul Sile, che oltretutto lavorano al gelo, con temperature rigidissime.
In questi giorni era previsto il trasloco del magazzino di Casale sul Sile nel nuovo magazzino di Noventa di Piave, trasferimento che comporterà maggiori spese e disagi per i lavoratori. Ma ancora una volta abbiamo toccato con mano che Cattel fa grandi investimenti sulle sue strutture, sul suo sviluppo ed espansione, sul “commerciale”, ma nessun investimento sui lavoratori.
Ricordiamo che si tratta di magazzini in cui durante la “stagione” i lavoratori hanno fatto anche medie di 12/13 ore al giorno, con turni estenuanti, lavoro festivo, notturno, in condizioni molto pesanti.
Noi abbiamo chiesto poche cose, semplici e giuste:
Rimborso spese per chi deve fare più strada
Buono pasto per tutti e introduzione del welfare aziendale;
Aumento dei livelli;
diminuzione delle ore di straordinario.

A fronte di queste richieste hanno sempre risposto con continui rinvii e senza dare nulla di concreto. Vogliamo che la Committenza si impegni a garantire il miglioramento della nostra situazione, sotto tutti gli aspetti! Non possiamo più farci prendere in giro, non siamo i loro schiavi, lavoriamo per vivere e non viviamo certo per essere sempre a loro disposizione in cambio di una paga da fame.

PRETENDIAMO IL RISPETTO DELLA NOSTRA DIGNITA’
PER UN ACCORDO DI SECONDO LIVELLO CHE MIGLIORI LA CONDIZIONE DI TUTTI I LAVORATORI!

ADL COBAS

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •