Rinnovo parte economica del ccnl autoferrotranvieri: referendum  8 – 9 – 10 giugno 2022, vota NO! UN RINNOVO CHE COPRE MENO DELLA METÀ DI QUANTO SPETTA ALLA CETEGORIA DOPO OLTRE 5 ANNI

Rinnovo parte economica del ccnl autoferrotranvieri: referendum 8 – 9 – 10 giugno 2022, vota NO! UN RINNOVO CHE COPRE MENO DELLA METÀ DI QUANTO SPETTA ALLA CETEGORIA DOPO OLTRE 5 ANNI

Il penultimo rinnovo del CCNL Autoferrotranvieri era del 28.11.2015 e la sua scadenza venne fissata nel 2017, con l’impegno delle parti di avviare da subito un confronto per arrivare puntuali al successivo RINNOVO PER IL TRIENNIO 2018 -2020: LE COSE SONO ANDATE DIVERSAMENTE E PER 5 ANNI NULLA È STATO RINNOVATO.

FILT CGIL – FIT CISL – UILTrasporti – Faisa Cisal – UGL assieme ad ASSTRA – ANAV – AGENS, con 4 anni e mezzo di ritardo, hanno percorso solo “metà” della strada promessa: IL 10 MAGGIO 2022 HANNO RINNOVATO LA SOLO PARTE ECONOMICA, PERALTRO AL RIBASSO E INFLIGGENDO UNA ULTERIORE STANGATA ALLA CATEGORIA.

Come non bastassero i ritardi accumulati, il 17 maggio 2022 hanno sottoscritto un verbale, rinviando ancora la discussione sugli istituti al prossimo rinnovo contrattuale, con una dichiarazione che suona più come una minaccia che una promessa: “introdurre elementi di profonda innovazione nell’impianto del CCNL e agevolare una strategia di sviluppo del TPL capace di intercettare i processi di trasformazione in atto nel mondo del lavoro e produttivo

ECCO LA PARTE ECONOMICA DELL’ACCORDO DEL 10.5.2022:

 

UNA TANTUM 2018 – 2020 (*)

(Valore lordo par. 175)

680 €

(*) ovvero meno di 19 € lordi al mese,

poco più di 50 cents al giorno

UNA TANTUM 2021 – 2022 (*)

(Valore lordo par. 175)

prima trance 250 € lug 2022

seconda trance 250 € nov 2022

(*) ovvero circa 20 € lordi al mese, poco più di 70 cents lordi al giorno e…sempre che il governo assicuri alle aziende i finanziamenti per i mancati ricavi causa covid-19!

AUMENTI: 90 € lordi

(Valore lordo par. 175)

 

⮚     30 euro lordi a luglio 2022

⮚     30 euro lordi a giugno 2023

⮚      30 euro lordi a settembre 2023

FONDO TPL Salute (*)

144 euro dal 1.1.2023

con iscrizione obbligatoria al fondo

 

(*) con la scusa ipocrita della tutela della salute, si elargiscono altri soldi alla sanità privata mentre si smantella da oltre 10 anni la sanità pubblica!

INDENNITA’ RETRIBUZIONE FERIE (*)

8 euro lordi al dì per 25/26 giorni ferie/anno

a partire dal 1° luglio 2022

 

(*) senza risarcimento sugli anni pregressi e compensando tutte le indennità:

un favore alle aziende che risparmiano sulla pelle dei lavoratori!!

 

IN REALTÀ SU INDENNITA’ FERIE DIMENTICANO:

non può essere ritenuta una sanatoria con funzione di rimborso spese degli istituti indennitari, dato che tali voci sono volte a compensare il personale mobile per il disagio connesso allo svolgimento delle loro funzioni: una normativa “contrattuale” non può prevedere la forfettizzazione delle indennità professionali e dell’indennità di riserva, escludendole dal computo della retribuzione feriale. Per tale motivo sarà possibile e opportuno continuare in sede di contenzioso legale.

REFERENDUM 8-9-10 GIUGNO: VOTA NO

 

AdL Cobas – Cobas Lavoro Privato – SGB – Cub Trasporti