PARMA – Coop. PRIMO TADDEI: LAVORATORI IN SCIOPERO AD OLTRANZA di ADLcobas EmiliaRomagna

PARMA – Coop. PRIMO TADDEI: LAVORATORI IN SCIOPERO AD OLTRANZA di ADLcobas EmiliaRomagna

Adesione totale in molti importanti cantieri e presidi alla Barilla di Pedrignano e Rubbiano, per rivendicare risarcimenti adeguati dopo anni di sacrifici!
È iniziato ieri mattina prima dell’alba lo #sciopero dei lavoratori della ex Cooperativa Primo Taddei – oltre 450, attualmente operanti presso le società ARCA-SINCRO HD, COLSER e MM Operations dopo l’affitto dei rami di azienda avvenuto nel 2020 – proclamato da ADL COBAS e dalle altre sigle sindacali presenti e che ha registrato adesione pressoché totale negli appalti dei committenti #Barilla e #Number1.
Da due mesi è infatti in corso una trattativa, nell’ambito della Procedura di Concordato preventivo, per quantificare le somme risarcitorie dei crediti vantati dai lavoratori. Questi ultimi infatti non solo andranno in ogni caso a perdere quote sociali versate fino a 8200€, ma hanno dovuto subire soprattutto negli ultimi anni pesanti tagli retributivi per altre migliaia di euro ciascuno.
Di fronte al protrarsi di proposte assolutamente inadeguate e al disinteresse delle aziende committenti, è iniziata l’agitazione con lo sciopero nei cantieri che i lavoratori compattamente hanno deciso di prolungare a tempo indeterminato fino alla risoluzione della vertenza.
GRAZIE ALLA LOTTA, STRAPPATO IL TAVOLO
Davanti a questa determinazione e al rischio concreto di blocco delle attività per numerosi giorni in un periodo estremamente importante per il settore della distribuzione agroalimentare, in tarda serata è arrivata la convocazione urgente alle organizzazioni sindacali da parte della Cooperativa già per questa mattina.
Dopo anni di sacrifici e rinunce, è necessario rispetto e risarcimenti adeguati per voltare definitamente pagina e chiudere questo ennesimo triste capitolo legato all’utilizzo delle cooperative negli appalti di Logistica e che tocca centinaia di famiglie del territorio di Parma e non solo.
FINO ALLA VITTORIA!
Condividi