Il trasporto pubblico dopo la pandemia

Probabilmente dopo il 3 maggio anche per il trasporto pubblico locale si dovranno ripensare ancora una volta frequenze, disposizioni, comportamenti. Ma sopratutto si dovrà ipotizzare se non vogliamo ricadere nel pieno dell’epidemia nuove forme di spostamento, nuove modalità di fruizione dei mezzi pubblici, nuovi orari e nuovi comportamenti da parte

Condividi

Continua a leggere

Report della Web Conference delle operatrici e operatori sociali dell’E.R.

Negli interventi introduttivi emerge come il settore sociale, regolato da gare d’appalto al ribasso, abbia già presentato problemi strutturali prima dell’emergenza sanitaria. Oggi le contraddizioni e i costi di questo sistema si sono amplificati restituendoci una situazione lavorativa degli operatori ancora più precaria e povera oltre che una gestione dei

Condividi

Continua a leggere

Perchè siamo contro la proposta di Bonaccini

Restituzione. Bonaccini ripropone questo concetto: chi è in difficoltà e per questo esercita il diritto ad essere sostenuto (in questo caso dal Reddito di cittadinanza) è “in debito” e dunque deve prima o dopo “restituire”; il pericoloso presupposto: “chi non ce la fa da solo/a” è colpevole di un qualche

Condividi

Continua a leggere

Sulle dichiarazioni di Bonaccini sul reddito di cittadinanza e il lavoro in agricoltura

Contro il #caporalato ed il Covid-19 servono garanzie di sicurezza, diritti e #reddito, non mandare le persone a lavorare senza tutele! “Essendo andati via per la gran parte i lavoratori stranieri, chi prende il Reddito di cittadinanza può cominciare ad andare a raccogliere la frutta e la verdura nei campi

Condividi

Continua a leggere

Webconference: Operatori sociali in ER nell’emergenza Coronavirus

Una Web Conference in cui operatori e operatrici sociali affronteranno le problematiche strutturali del lavoro educativo e assistenziale in appalto, amplificate dall’emergenza sanitaria covid-19, togliendo sempre più dignità al lavoro e alla qualità dei servizi alla cittadinanza. La chiusura delle scuole, dei centri non residenziali e la sospensione di molti

Condividi

Continua a leggere

Appello a tutte le realta’ sociali e di movimento per costruire un patto di azione comune articolato in due giornate di mobilitazione per rompere la gabbia dei divieti

A distanza ormai di quasi due mesi dall’ inizio della pandemia di “coronavirus”, ormai estesa in tutto il mondo, emerge con sempre maggiore chiarezza che l’origine di questa catastrofe planetaria va ricercata interamente in un modo di produzione predatorio che, in nome del profitto , ha manipolato la natura al punto tale che la scienza, asservita interamente

Condividi

Continua a leggere