Veronella – Chiude il magazzino FIAMM/DHL. Lavoratori licenziati in assemblea permanente

Circa quaranta persone che da oltre un decennio lavorano all’interno del magazzino DHL Supply Chain Italy SpA, centro logistico della Fiamm Energy Technology s.p.a., azienda leader nella produzione di batterie ed accumulatori in Italia, hanno ricevuto il 21 gennaio 2019 (ieri) un avviso di licenziamento dalla MRX SRL, la società che gestisce, in appalto, il carico/scarico, lo smistamento e lo stoccaggio della merce “FIAMM”.

Oggetto della comunicazione: “CESSAZIONE DELLE ATTIVITÀ NEL SITO DI VERONELLA E CONSEGUENTE CHIUSURA DEL SITO” entro il 28 febbraio prossimo. Decisione che comporterà il licenziamento senza alcuna prospettiva, visto che non è stato preventivamente attivato nessun percorso volto a salvaguardare, quanto più possibile, i lavoratori.

È stata immediatamente convocata una assemblea sindacale per discutere della drastica linea aziendale della Fiamm che non ha minimamente tenuto in considerazione le conseguenti ricadute occupazionali, lasciando di fatto, senza reddito circa quaranta lavoratori.

L’assemblea dei lavoratori ha deciso, quindi, di avviare lo stato di agitazione sindacale e l’assemblea permanente, in attesa di un sollecito intervento della Prefettura di Verona e del Comune di Veronella ai quali è stata richiesta la convocazione di un incontro con i rappresentanti dei lavoratori e le aziende coinvolte nell’appalto, al fine di trovare una soluzione dignitosa alla pesante situazione che si è determinata per i lavoratori e per il territorio.

TOCCA UNO TOCCA TUTTI

Lavoratori licenziati MRX SRL
ADL COBAS

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •