Siamo lavoratori, non schiavi. Considerazioni di un lavoratore stagionale sul Reddito di Cittadinanza

Gentilissimo Bonaccini, Sono un residente della regione da lei presieduta e sono rimasto, onestamente, disgustato dalle parole pronunciate nell’intervento alla Bologna Business School. Le riporto:”Essendo andati via per la gran parte i lavoratori stranieri, oggi le aziende agricole ci chiedono come trovare lavoratori che vadano a raccogliere la frutta e

Condividi

Continua a leggere

Report della Web Conference delle operatrici e operatori sociali dell’E.R.

Negli interventi introduttivi emerge come il settore sociale, regolato da gare d’appalto al ribasso, abbia già presentato problemi strutturali prima dell’emergenza sanitaria. Oggi le contraddizioni e i costi di questo sistema si sono amplificati restituendoci una situazione lavorativa degli operatori ancora più precaria e povera oltre che una gestione dei

Condividi

Continua a leggere

Perchè siamo contro la proposta di Bonaccini

Restituzione. Bonaccini ripropone questo concetto: chi è in difficoltà e per questo esercita il diritto ad essere sostenuto (in questo caso dal Reddito di cittadinanza) è “in debito” e dunque deve prima o dopo “restituire”; il pericoloso presupposto: “chi non ce la fa da solo/a” è colpevole di un qualche

Condividi

Continua a leggere

Sulle dichiarazioni di Bonaccini sul reddito di cittadinanza e il lavoro in agricoltura

Contro il #caporalato ed il Covid-19 servono garanzie di sicurezza, diritti e #reddito, non mandare le persone a lavorare senza tutele! “Essendo andati via per la gran parte i lavoratori stranieri, chi prende il Reddito di cittadinanza può cominciare ad andare a raccogliere la frutta e la verdura nei campi

Condividi

Continua a leggere

Webconference: Operatori sociali in ER nell’emergenza Coronavirus

Una Web Conference in cui operatori e operatrici sociali affronteranno le problematiche strutturali del lavoro educativo e assistenziale in appalto, amplificate dall’emergenza sanitaria covid-19, togliendo sempre più dignità al lavoro e alla qualità dei servizi alla cittadinanza. La chiusura delle scuole, dei centri non residenziali e la sospensione di molti

Condividi

Continua a leggere

Regione Emilia-Romagna: Piattaforma intersindacale Emergenza Covid-19. “La Regione ci convochi urgentemente”

Siamo nel pieno dell’emergenza sanitaria che già ora incomincia a produrre effetti devastanti dal punto di vista della tenuta economica e sociale per ampi strati sociali, ai quali sono stati progressivamente negate negli anni garanzie di reddito, salute, welfare e tutele in genere e per i quali è necessario garantire

Condividi

Continua a leggere