Servizi Sociali, Scolastici e Polizia Locale: la trattativa del 3 agosto

Segnali positivi? Pare di si!

Gli argomenti per noi fondamentali erano la situazione di carenza di organico dei Settori Servizi Sociali e Servizi Scolastici. Chiedevamo risposte e numeri certi per risolvere in maniera definitiva i problemi di organico. Non ci sono state prospettate soluzioni definitive per il momento, ma ci sono stati illustrati dei provvedimenti che dovrebbero alleggerire, almeno temporaneamente e per un periodo ragionevolmente lungo (un triennio?), la grave situazione di carenza di organico. Servizi Sociali: dal prossimo autunno si attiverà il nuovo servizio di Segretariato Sociale, purtroppo esternalizzato, affidato ad una cooperativa dopo una regolare gara, che nei progetti dovrebbe consentire di sollevare i CST dal disbrigo delle pratiche riguardanti casi “non complessi” (per esempio le semplici richieste di contributi economici). Verranno inoltre attivati dei contratti a tempo determinato per assumere alcune assistenti sociali. Dopo un periodo di qualche mese (entro la primavera del 2017) per poter valutare la ricaduta sul sistema del Segretariato Sociale verrà vagliata la possibilità di procedere ad assunzioni anche a tempo indeterminato. Servizi Scolastici: il fabbisogno di nuove docenti ed educatrici per poter iniziare il nuovo anno scolastico ai primi di settembre senza carenze di organico nei nidi e nelle scuole dell’infanzia ammonta complessivamente a circa 100 persone. La copertura di questi posti verrà assicurata con l’assunzione entro il l’inizio del nuovo anno scolastico di personale a tempo determinato. Poiché però in data 2 agosto è stato convertito in legge il decreto che prevede la stabilizzazione del personale a tempo determinato degli Asili Nido e delle Scuole dell’Infanzia, solo dopo che noi ADL COBAS abbiamo minacciato di abbandonare il tavolo, abbiamo ottenuto un impegno da parte dell’Amministrazione, messo a verbale, a valutare la possibilità di trasformare i contratti da determinati ad indeterminati, non appena siano definiti chiaramente i limiti della nuova legge. Polizia Locale: è stato firmato l’accordo che disciplina i buoni pasto (da utilizzarsi a mezzo badge) al personale del Settore in turnazione (sia agenti che amministrativi). Sono inoltre state recepite dall’Amministrazione modifiche alle proposte sui progetti speciali.

L’Amministrazione ha inoltre accettato di valutare i suggerimenti della RSU rispetto alle variazioni da apportare alla nuova Disciplina sulla Mobilità Interna.
Poiché i risultati ottenuti non appaiono definitivi (in sostanza sia per i Servizi Sociali che per gli Scolastici sono soluzioni tampone), in attesa dei prossimi incontri su produttività e pianta organica (poiché la carenza di personale riguarda anche i Servizi Demografici ed i Tributi), la RSU ha deciso di mantenere lo stato di agitazione per il Settore Servizi Scolastici.

I rappresentanti RSU /LSU Galato, Michelon, Nalon, Pieretti

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •