Inizia la lotta al magazzino Maxi Dì di Spinetta Marengo

Inizia la lotta al magazzino Maxi Dì di Spinetta Marengo

Sabato si è svolta presso il Laboratorio Sociale l’assemblea dei lavoratori e delle lavoratrici di ADL Cobas Alessandria del magazzino Maxi Dì di Spinetta Marengo. Sono state scelte le Rappresentanze Sindacali Aziendali ed è stata approvata la piattaforma di lotta. La richiesta formale di incontro con l’azienda è stata inoltrata. Iniziano le danze. Reddito, diritti e dignità per tutte e tutti.

La piattaforma approvata dai lavoratori e dalle lavoratrici.

FACCIAMO VALERE I NOSTRI DIRITTI
LA PIATTAFORMA PER IL MAGAZZINO MAXI DI – ANT DI SPINETTA MARENGO

E’ arrivato il momento di alzare la testa. Tutti insieme possiamo riuscire ad ottenere il rispetto del CCNL e la conquista di nuovi diritti.

RISPETTO DELL’ORARIO DI LAVORO, TURNI E FERIE

Non è tollerabile che vi siano lavoratori con fascia lavorativa di 4/5 ore (in piena violazione del CCNL) e altri che fanno regolarmente straordinario. La media delle 39 ore settimanali deve essere tassativamente rispettata. Le flessibilità previste dal CCNL e i turni devono essere concordati con le RSA così da permettere, compatibilmente con le esigenze produttive, la migliore conciliazione dei tempi vita/lavoro. Con almeno 26 sabati lavorati nel corso dell’anno maturazione di 26 giorni di ferie anziché 22. Deve valere per tutti i lavoratori che ne facciano richiesta la possibilità di assentarsi per 7 settimane consecutive fra ferie e aspettativa per potersi recare una volta all’anno nei propri paesi di origine.

TICKET RESTAURANT

Un ticket di 5,29 Euro per ogni giornata lavorata con presenza superiore alle 4 ore.

LIVELLI CONTRATTUALI, PART TIME E STABILIZZAZIONI

Passaggi automatici di livello in base all’anzianità: dal 6J al 6 dopo 9 mesi e dal 6 al 5 livello dopo 9 mesi. Passaggio per tutti i magazzinieri al 4J dopo 6 anni di anzianità e al 4 dopo 9 anni.
Corretto inquadramento in base alle mansioni svolte: 4 livello per i carrellisti e 5 livello per i pickeristi. Passaggio da part time a full time per i lavoratori che ne facciano richiesta.

DISPOSITIVI PROTEZIONE INDIVIDUALE E INDUMENTI DI LAVORO

La vita dei lavoratori conta e deve essere tutelata. Devono essere garantiti tutti i dispositivi di protezione individuale e almeno due paia di divise estive e invernali.

PREMIO DI RISULTATO EMERGENZA COVID E ORDINARIO

Mentre milioni di persone erano nelle loro case durante il lockdown, il magazzino non si è mai fermato e la produzione è fortemente aumentata nonostante i rischi per la salute dei lavoratori. Va riconosciuto a tutti i lavoratori un premio di risultato Emergenza Covid 19. Al tempo stesso vogliamo contrattare con l’azienda un premio di risultato ordinario. I parametri per ottenerlo devono essere chiari e non discrezionali. Deve cessare la pratica di utilizzare le medie come forma di pressione e ricatto nei confronti dei lavoratori.

RICONOSCIMENTO DEI DIRITTI SINDACALI

Pieno riconoscimento di tutti i diritti sindacali così come previsti dall’articolo 41 del CCNL e dallo statuto dei lavoratori legge 300/70.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •