Cooperative sociali – Perchè dire no? NOTTI PASSIVE

Cosa Cambia con la Preintesa del CCNL Cooperative Sociali?

► Nei casi dei servizi residenziali continuativi alle lavoratrici e ai lavoratori cui è richiesta la reperibilità con obbligo di residenza nella struttura verrà riconosciuta un’indennità fissa mensile lorda di € 77,47. gli orari di reperibilità compresi nelle ore di riposo, notturno e/o diurno, nonché per la consumazione dei pasti non sono ovviamente conteggiati ai fini del computo dell’orario di lavoro.

ESEMPIO:
▪️In tutti i servizi con l’obbligo di residenza nella struttura, la permanenza notturna continua a non essere riconosciuta come orario di lavoro ma viene riconosciuta solo un’indennità fissa.

PERCHè DICIAMO NO A QUESTO RINNOVO?

► Perchè riteniamo che tutte le ore svolte sul luogo di lavoro debbano essere considerate nel computo dell’orario di lavoro e non possano continuare ad esistere le cosiddette “notti passive”.

COSA CHIEDIAMO?

☑ Proponiamo che tutte le ore svolte sul luogo di lavoro siano considerate nel computo dell’orario di lavoro settimanale e che vengano definite attraverso contrattazione territoriale e\o aziendale le quantità e le figure professionali tenute al servizio di obbligo di residenza nella struttura.

#unaltrocontrattoèpossibile

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •