C’è mancato poco

Ancora una volta possiamo dire di essere stati profeti in patria o per essere più chiari l’avevamo detto che si correvano rischi del genere con una manutenzione tirata all’osso.
Noi crediamo che una azienda che vuole essere punto di riferimento a livello nazionale del servizio di trasporto pubblico su gomma non possa prescindere dal fornire un servizio puntuale ed efficiente, ma anche affidabile in materia di sicurezza e di qualità. Pertanto episodi come quello di mercoledì 23 agosto o come quelli accaduti precedentemente con le gomme usurate – e tanto per essere chiari fino all’avvento di Busitalia in APS non erano mai accaduti – non si debbono ripetere .
Non vogliamo più che gli unici a correre rischi per scelte aziendali sbagliate siano i lavoratori e gli utenti. Non vogliamo più essere gli unici costretti a rispondere in prima persona alle giuste osservazioni dei cittadini che usano i mezzi pubblici, per quanto riguarda carenze negli orari, le pedane per disabili che non funzionano, l’aria condizionata che non va, o le porte che non si chiudono bene.
Abbiamo portato anche troppa pazienza, abbiamo cercato anche troppo di collaborare e di far girare i mezzi anche se non eravamo convinti delle condizioni dei mezzi, ora crediamo sia arrivato il momento di dire basta, e di pretendere il massimo della sicurezza e dell’affidabilità dei mezzi che ci vengono affidati. Questo per il bene del servizio e per il bene di chi ne usufruisce!
Vogliamo che questa nuova stagione, oltre ad essere migliore nel servizio reso alla città, sia anche in grado di garantire un servizio più sicuro, per questo crediamo giusto che così come prevede il codice della strada l’autobus non esca dal deposito se non sono garantite le condizioni minimali di sicurezza, così come crediamo necessario che in caso di problemi tecnici che si verifichino durante il servizio non si possa in nessun modo continuare a correre.

PER TUTTI QUESTI MOTIVI E PER EVITARE CHE POI A PAGARE SIANO SOLO I LAVORATORI, INVITIAMO TUTTI A RISPETTARE QUANTO PREVISTO DAL CODICE DELLA STRADA E QUINDI NEL CASO DI MEZZI CON PROBLEMI LEGATI ALLA FUNZIONALITA’ ED ALLA SICUREZZA CI SI DEVE FERMARE, E COMUNICARE IN SEDE LE PROBLEMATICHE RISCONTRATE RICHIEDENDO L’EVENTUALE CAMBIO DEL MEZZO. QUESTO PER GARANTIRE SOPRATTUTTO L’UTENZA E LA SICUREZZA DI TUTTI.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •