San Giovanni in Marignano (Rimini) – Le educatrici rispondono all’Assessore Bertuccioli

San Giovanni in Marignano (Rimini) – Rettifica alle dichiarazioni dell’Assessora Bertucciali uscite oggi sull’edizione locale del Resto del Carlino

In merito alla pubblicazione sul Resto del Carlino dell’articolo titolato “Stipendi non pagati alle educatrici scolastiche i sindacalisti Cobas minacciano lo sciopero” mandiamo la seguente risposta alle parole dell’assessore Michela Bertuccioli.

La protesta non riguarda una sola lavoratrice come sostiene l’Assessore ma 10 lavoratrici tesserate Adl Cobas su un totale di 20 educatrici impiegate nel servizio educativo dei Comuni di San Giovanni e Misano.

Come lavoratrici Adl Cobas a seguito di diversi incontri abbiamo eletto la nostra RSA e deciso insieme di avviare le pratiche per la convocazione dello sciopero.

La convocazione dello sciopero è stato per noi un atto obbligato e volto a denunciare una serie di gravi mancanze della cooperativa che non riguardano solo il ritardo nel pagamento dello stipendio di dicembre ma anche le nostre condizioni contrattuali e lavorative.

Al momento la cooperativa non applica correttamente il CCNL a scapito non solo delle lavoratrici ma anche del servizio offerto.

Le parole dell’Assessora suonano ancora una volta come un atto volto a minimizzare l’entità del problema riducendolo alla questione economica quando invece stiamo parlando dei diritti delle lavoratrici e dei bambini disabili a cui è rivolto il servizio.

Le Educatrici Adl Cobas di San Giovanni di Marignano

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •