Bologna: occupata “Casa Vacante”! In risposta alla crisi abitativa, per rivendicare concretamente reddito e diritto alla città

La mattina del 5 ottobre è stata occupata da giovani studentx e precari-e una palazzina sfitta da quasi un decennio e messa in vendita dalla proprietà dell’ente comunale ASP (Azienda Servizi alla Persona), sita in via Capo di Lucca, 22, nel pieno centro di Bologna. L’occupazione, che prende il nome di

Continua a leggere

Report del secondo convoglio in solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori ucraini organizzato dall’ILNSS

Sì è concluso il secondo convoglio in solidarietà alle lavoratrici e ai lavoratori ucraini organizzato dall’ILNSS (Rete internazionale di solidarietà e lotta) di cui l’ADL Cobas è parte e promotrice. Il convoglio si è diretto a Khryvyi Ryh, dove la delegazione ha incontrato membri dei sindacati indipendenti di minatori e

Continua a leggere

BASTA ALTERNANZA SCUOLA LAVORO, BASTA MORTI SUL LAVORO, PER GIULIANO, LORENZO E GIUSEPPE, CI VEDIAMO MARTEDI’ 20 SETTEMBRE DAVANTI ALLA BC SERVICE DI NOVENTA DI PIAVE (VE

  Venerdì 16 settembre, a soli 4 giorni dall’inizio dell’anno scolastico, è morto Giuliano De Seta, studente appena 18enne dell’ITIS Leonardo Da Vinci di Portogruaro. Giuliano è morto mentre svolgeva il suo periodo di alternanza scuola lavoro presso la BC Services di San Donà di Piave, schiacciato da una lastra

Continua a leggere

Dentro e contro la crisi ecologica: creare convergenza per rompere il ricatto Giovedì 8 Settembre ore 18.30 presso il VENICE CLIMATE CAMP

Dibattito intersindacale transnazionale con: ADL Cobas, Collettivo di Fabbrica GKN, OZZ Inicjatywa Pracownicza, SUD Solidaires Le temperature senza precedenti, le piogge scarse, i fiumi secchi, i raccolti in calo, i ghiacciai che cedono e i morti per maltempo estremo che abbiamo visto questa estate sono la conferma di cui non

Continua a leggere

E’ URGENTE UN CAMBIO DI PASSO di Beppi Zambon

In questa fase economica, politica e sociale, segnata pesantemente dalla sindemia e dalla guerra incombente sull’Europa, il conflitto sociale è stato ovattato dalle paure, dalle incombenze, dall’incertezze che sono state amplificate dal caotico altalenare dell’informazione, sia pubblica che scientifica. Una situazione sociale di ondivaga crisi generale e di spaesamento, in

Continua a leggere