La crisi afghana smaschera l’ipocrisia occidentale delle guerre umanitarie di ADL cobas

Subito canali umanitari di accoglienza e aiuti alle ong impegnate in Afghanistan In questi giorni è sotto gli occhi di tutt* l’esito dell’operazione Enduring freedom (Libertà duratura), l’invasione nel 2001 dell’Afghanistan voluta dagli Stati Uniti in risposta all’attentato dell’11 settembre alle Torri Gemelle e sostenuta con contributi economici, politici e

Condividi

Continua a leggere

Una lettera: Grafica Veneta recita la parte della vittima ma è “furba” da sempre. di P. R.

Sono un dipendente dell’ULSS Euganea da un paio d’anni, ne ho oggi 56, dopo una laurea in Statistica con lode a 22 e un curriculum lavorativo in ruoli informatici per grandi aziende del settore privato, l’ultima delle quali, una florida multinazionale con sede ad Agordo, nel 2016 mi licenziò insieme

Condividi

Continua a leggere

Lettera aperta a Papa Francesco, un ringraziamento. di ADL cobas

UN RINGRAZIAMENTO A PAPA FRANCESCO PER LE PAROLE A FAVORE DEI LAVORATORI BM SERVICE SFRUTTATI E SCHIAVIZZATI Lettera aperta a Papa Francesco troppo spesso e troppe persone, in particolare della classe politica e dirigente del nostro Paese e commentator* o operator* dei mass media, non vogliono riconoscere quanto radicato nell’attuale

Condividi

Continua a leggere

Contro licenziamenti e macelleria sociale l’intero sindacalismo di base si unisce e proclama uno sciopero generale dei settori privati e pubblici su tutto il territorio nazionale per l’intera giornata del 11/10/2021 Comunicato delle organizzazioni firmatarie

I licenziamenti alla Gianetti Ruote, alla GKN e alla Whirpool, si aggiungono alle migliaia avviati in piccole aziende che non arrivano alla cronaca nazionale e vanno a ingrossare gli oltre 900 mila lavoratori e lavoratrici licenziati nel corso di questi ultimi mesi. Lo sblocco dei licenziamenti sottoscritto con la complicità

Condividi

Continua a leggere

Mobilitiamoci contro il G20 delle banche e della finanza a Venezia Appuntamento alle 14.30 alle Zattere

Dal 7 all’11 luglio a Venezia si terrà il meeting dei 20 ministri della finanza e delle banche dei 20 paesi più ricchi ed industrializzati. E’ evidente come il mondo finanziario risulti determinante in tutte le politiche che riguardano la vita delle lavoratrici e dei lavoratori, le fasce più deboli

Condividi

Continua a leggere